Si allega il testo dell’ordinanza opportunamente oscurata, con la quale la Corte di appello di Milano nega che un’adozione pronunciata all’estero da parte di due padri, di cui uno italiano, sia contraria all’ordine pubblico. Ordina, quindi, la trascrizione della sentenza di adozione al comune lombardo che l’aveva negata a fine 2014.

Corte appello Milano, sez. famiglia, ordinanza 9 giugno 2017